facebook
^Vai su...

L'Antica Quercia

Bed and Breakfast.....dove il tempo scorre lentamente


  • 1 Ingresso del B&B
    L'ingresso del Bed and Breakfast è molto caretteristico, completamente in muratura di pietra. Il B&B è organizzato su due livelli. Al piano terra ci sono due sale, sala colazione e sala TV/salotto mentre al primo piano troviamo tre camere da letto arredate in arte povera denominate : "ROSA", "TULIPANO" e "PAPAVERO" con molti confort...
  • 2 Sala colazione e sala TV
    La sala per la colazione è situata al piano terra ed ha una terrazza stupenda che affaccia sul verde delle colline della Valle Caudina. La sala TV o salottino si trova accanto alla sala colazione ed è provvista di TV, climatizzazione ed altri servizi che rendono il B&B accogliente e ben organizzato...
  • 3 Retro del B&B
    Il retro del Bed and Breakfast è rivolto completamente verso la natura ed affaccia nel verde. Dal retro si può ammirare un bellissimo giardino molto curato e soprattutto vedere le nostre amate colline e montagne come: Montevergine, Taburno, Monte Colonna e l'intera Valle Caudina...
  • 4 Vista laterale del B&B
    Il Bed and Breakfast affaccia direttamente sulla strada per un facile e comodo accesso alla struttura stessa. Esso garantisce tranquillità, comodità e accoglienza a tutti i suoi clienti...
  • 5 Vista frontale del B&B
    La facciata del Bed and Breakfast è molto ben curata (come del resto l'intera struttura) ed è composta completamente in muratura di pietra con alle spalle una grande Quercia che ospita tra i suoi rami le vestigia dell'Assunta, patrona del piccolo ma caratteristico borgo di Cassano Caudino...
  
  
  

...a pochi minuti...

......A  pochi minuti da dove è situato il nostro Bed and Breakfast si possono visitare santuari, monumenti ed è possibile fare passeggiate all'interno di ambientazioni stupende ed assaporare "la storia" gloriosa di queste nostre magnifiche zone...  

Visitare Cassano di Roccabascerana

vista Cassano Caudino

 

 

 

MafarielloOasi WWF Pannarano

 
Cenni di storia - Le origini di Cassano Caudino di Roccabascerana sono state oggetto di diverse interpretazioni, tra cui quella più accreditata sembra essere associata alla presenza di un tempio di Jano ( Casa-Jani), a cui veniva abbinata la parola Caudino riferita alla Valle di Caudium.Il luogo potrebbe essere uno di quegli antichi "Vichi" di cui narra lo storico Tito Livio, messo a ferro e fuoco durante le guerre tra i romani ed i sanniti, assumendo così il ruolo di "Avamposto di romanità", durante la sottomissione alle colonie romane fu chiamato "Castrum Carissanum". Nel posto alcuni anni fa sono state ritrovate alcune anfore di argilla che, dopo analisi da parte dell'Università degli studi di Napoli, risultarono di manifattura etrusca. E’di notevole interesse storico artistico il centro storico di Roccabascerana.
 
 
Passeggiate naturalistiche - a pochi metri dal B&B vi è un piccolo spazio verde da dove si può ammirare l'intera Valle Caudina e un sentiero che conduce alla pineta del Monte Brecceto o Colonna ad un altezza di circa 600 m. In questi percorsi naturalistici è possibile incontrare ed ammirare una ricca fauna quali volpi, donnole, faine, martore tassi e cinghiali. Tra l'avifauna si possono osservare: poiana, sparviere, astore, gheppio, corvo imperiale, nibbio bruno, falco pellegrino, ecc. A circa metà percorso si può visitare la Cappella Mariana con grotta dedicata alla Madonna di Lourdes ricostruita sui ruderi di una antico tempio, forse la prima costruzione del posto, edificata da un monaco, di cui la parrocchia ne ha sistemato le antiche vestigia. Proseguendo si giunge sull’altopiano (selva) ove la superficie è ricoperta da un fitto castagneto, nel periodo estivo autunnale oltre a respirare un'aria sana ed ammirare le bellezze naturali è diffusa la presenza del pregiatissimo "fungo porcino", mentre in inverno le frequenti nevicate trasformano completamente il paesaggio. A pochi metri dal B&B è presente il ristorante "Radici" dove per la gioia del palato vengono preparati squisiti pranzi sia a base di pesce che di carne. A pochi chilometri dal B&B è possibile organizzare giornate di pic-nic in oasi del WWF alla località "Mafariello" nel comune limitrofo di San Martino Valle Caudina, con sorgenti di acqua oligominerali.

 

Visitare Avellino

Monte Terminio

Monte Partenio

Abbazia di Montevergine

Il Partenio ed il Terminio formano una cerchia in cui si adagia la città di Avellino ha subito varie dominazioni da quella romana a bizantina da quella lonbarda a quella normanna che ne hanno arricchito di numerose testimonianze artistico-culturali. In città si può visitare la Torre dell'Orologio risalente all'anno 1650 circa. A circa 18 chilometri la catena montuosa del Partenio ospita l'Abbazia di Montevergine dove in un maestoso paesaggio si fondono poesia e fede religiosa, ad un'altezza di circa 1270 sul livello mare e domina la città di Avellino. L'abbazia di Montevergine è il più noto e venerato santuario mariano della Campania, meta di numerosi pellegrinaggi provenienti da ogni parte d'Italia, specie nel periodo estivo. In provincia alcune delle mete possono essere:
Zungoli: Convento di san Francesco, restaurato nel 1930;
Taurano: Convento di san Giovanni al palco fine 1300;
Ariano Irpino: Castello Normanno;

 

 

Visitare Benevento

Arco di Traiano
 
 
 
 
 
 
E' una delle città più antiche se non la più antica d'italia, infatti secondo alcune leggende del posto raccontano che è stata fondata o da Diomede o da Ausone, un figlio di Ulisse e Circe. Le sue caratteristiche di inespugnabile città-fortezza hanno scoraggiato le imprese di conquista, anche l’esercito Romano subì una grave sconfitta contro il popolo dei Sanniti alla località Forche Caudine. L'Arco di Traiano, il Teatro Romano sono alcune testimonianze che ancora oggi si possono apprezzare. La chiesa longobarda di Santa Sofia è stata fondata dal duca Gisulfo II e completata da Arechi II nell’anno 762, forse come chiesa nazionale del popolo longobardo. Alcune giornate destinate a visite storico, culturali e religiose della provincia beneventana possono essere:
  • Montesarchio: Torre fortezza;
  • Pietrelcina: Piana Romana luogo che ha dato i natali a San Pio e dove ha avuto le prime manifestazioni della sua vocazione;
  • Sant'Agata dè Goti (città longobarda): La cattedrale, da tempio alla dea Cecere a tempio dedicato all'Assunta fino ad essere ricostruita in stile romanico;
  • Faicchio: Castello ducale del XV secolo;
Teatro Romano
Duomo di Benevento Montesarchio
Teatro Romano Torre di Montesarchio

 

Visitare Caserta e altre città

Caserta si raggiunge tramite la comodissima SS 7 Appia in circa 40 minuti, dove si possono ammirare il Palazzo Reale, commissionato dai Borboni all'Arch Vanvitelli con visita agli appartamenti reali e passeggiate nel parco con destinazione ad una attraente cascata. Un'altra tappa obbligata è "Casertavecchia" dove tra antiche cotruzioni e possibile assaporare unici piatti unici a base di cacciagione.

Sul posto possono essere organizzati percorsi verso altre destinazioni come Napoli e Salerno, costiera amalfitana e le loro rispettive provincie.

Palazzo Reale Caserta  Reggia di Caserta Reggia di Caserta  Costiera Amalfitana

  Napoli

Copyright © 2013. L'Antica Quercia  Rights Reserved.